Una vita in cui siamo noi gli artefici del nostro destino

Una vita in cui siamo noi gli artefici del nostro destino

cara barbara, sono in partenza. devo ancora finire tutti i miei compiti di questa settimana, ma li porterò con me e sfrutterò il tempo libero delle prossime settimane per fare ufficialmente la mia pagina web e dare il via al mio nuovo progetto.
Prima di tutto grazie per l’aiuto.
Quest’esperienza mi è servita davvero moltissimo. Credo che tutti dovrebbero fare un’esperienza di career counseling perchè nella vita di tutti i giorni non si ha mai il tempo di fermare ad ascoltarci. Grazie ad Eureka si riescono a far tacere le voci, i rumori e tutto ciò che ci confonde, per metterci finalmente all’ascolto di noi stessi. E quando non c’è più tutta quella confusione, è facile chiederci cosa ci piacerebbe davvero fare nella vita, quali sono le esperienze che più ci hanno arricchito, quali sono i nostri valori di riferimento e quali sono le nostre qualità più spiccate.
Il percorso di 8 incontri che ho seguito mi ha aiutato a mettere non solo dei paletti, ma delle vere e proprie colonne portanti, le basi da cui iniziare a costruire una nuova vita. Spero che tutti prima o poi si avvicinino a questo tipo di consulenza, perchè “noi stessi” siamo lo strumento più potente che abbiamo a disposizione e tutte le risposte che cerchiamo affannosamente fuori, in realtà sono sempre state dentro di noi, solo che non le avevamo viste.
E’ un po’ come montare un mobile Ikea: se non leggiamo le istruzioni, non capiremmo mai come arrivare in fondo senza dimenticare qualche pezzo.
Il Carrer Counseling ti aiuta a leggere le istruzioni di te stesso. Il risultato? La costruzione della vita che abbiamo sempre sognato, quella in cui siamo noi gli artefici del nostro destino e il nostro lavoro è lo specchio di noi stessi.
Grazie e a presto

Condividi?