L’incontro con Eureka e… la svolta.

Lincontro con Eureka e... la svolta.

Il mio incontro con Eureka è puramente casuale.
Mi trovavo in una fase molto difficile del mio percorso professionale e non solo: ero senza lavoro e completamente demotivato e dubbioso su quanto avevo fatto fino ad allora.
Tra i vari incontri di quel periodo con società di selezione del personale c’è stato anche quello con Eureka. Ma dal momento in cui mi veniva presetata l’attività della società ho capito che non ero li’ per trovare lavoro, ma per capire cosa avrei fatto “da grande”.
Una breve sintesi del mio percorso professionale: mi sono laureato in economia aziendale a Milano e, dopo un’esperienza presso una società di “auditing”, ho “abbracciato” il mondo della finanza. In particolare nel settore del private banking. Prima come gestore di portafoglio, quindi con un ruolo prettamente tecnico, successivamente come responsabile della relazione con il cliente.
Ho lavorato presso istituzioni finanziarie italiane e internazionali in Italia e all’estero, per poi ritornare a Padova mia città d’origine.
Nel corso degli anni l’entusiasmo per questa professione è venuto meno. Probabilmente, perchè stava emergendo dal profondo il mio vero carattere e le mie vere passioni.
A questo punto l’incontro con Eureka e….la svolta.
Lasciamo stare la grande forza empatica che trasmette Barbara e che è fondamentale per una professione come la sua. Grazie ad Eureka si fa un percorso volontario attraverso il quale si approda ad una maggiore conoscenza di se stessi, dei propri valori e delle proprie attitudini.
Le poche sedute fatte mi hanno fatto realizzare che le mie capacità ed il mio carattere sono piu’ portati ad un mestiere dove i sensi, la creatività e la praticità giocano un ruolo fondamentale.
Oggi mi trovo all’estero ed il mio desiderio è quello di aprire un’enoteca con vini e prodotti di qualità, non solo perchè è una mia grande passione, ma perchè credo che non sia mai abbastanza lo sforzo che viene fatto per far conoscere tutto il buono ed il bello del nostro grande paese.
Visto, pero’, che attualmente mancano i fondi per aprire un’attività di questo genere, ho iniziato con l’importazione di vino. I miei fornitori sono piccoli produttori di nicchia altamente apprezzati da una clientela sofisticata. Ho anche trovato il sistema per finanziarmi, visto che le banche non aiutano le start up senza garanzie……, ma questo rimane un segreto. Posso dire che non c’è nè la famiglia nè gli amici.
Beh…..è solo l’inizio, ma credo che sarà una grande e bella avventura.
Sicuramente per la mia tenacità a cercare il cambiamento, ma senza Eureka non credo che ce l’avrei fatta. Sicuramente ci avrei messo piu’ tempo.
Grazie Eureka!!

Condividi?